La tossiemia o intossicazione

 

Escher we wux mosaic-1

Da tempo immemorabile l’uomo è andato alla ricerca di un salvatore; e quando non è stato soddisfatto in tale senso, è andato alla ricerca di una cura. Egli crede nel paternalismo ma il suo sforzo di ricerca è inutile dato che non è a conoscenza di quanto egli rincorre inutilmente. Invece di accettare la salvezza, è meglio meritarsela. Invece di comprare, pregando per avere una cura, è meglio smettere di alimentare la malattia.

Le false teorie della salvezza e delle cure hanno portato l’uomo ad essere un mendicante mentale, mentre potrebbe essere l’arbitro della sua stessa salvezza e, certamente, il suo stesso dottore, invece di essere uno schiavo di una professione che sia incapace di salvare se stessa dalla malattia, né è in grado di scoprire una singola cura per tutto il tempo dell’esistenza dell’umanità sulla faccia della terra.

Oggi non si parla che di cure dietetiche, dietologi, razioni bilanciate, diete di carne, diete a base di verdure, e di preparati chimici e alimentari di ogni genere. Il pubblico che legge è talmente sconcertato dalle centinaia di riviste e dalle migliaia di idee sulla salute che pur incontrandola per strada non la riconoscerebbe. Fanatismo, bigottismo, stupidità e commercio rappresentano gli elementi principali nel complesso dietetico che adesso sta martellando il pubblico. La gente vuole cure, ed esse sono ciò che i medici ed i cultori si stanno adoperando di produrre anche se, tutt’al più, queste apportano soltanto un po’ di sollievo.

La periodicità che caratterizza tutti i disordini funzionali del corpo si presta alla richiesta dei mercanti di cura sul fatto che il loro rimedio ha curato i pazienti, quando poi la verità stabilisce che la malattia “ha fatto il suo corso”. La verità è che la cosiddetta malattia rappresenta una crisi di tossiemia e quando la tossiemia è eliminata fino al punto di tolleranza, la malattia passa – e la salute automaticamente ritorna. Ma la malattia non è curata.; la causa (le cattive abitudini) continua, le tossine sono ancora accumulate, ed in poco tempo si sviluppa un’altra crisi. A meno che non venga scoperta e rimossa la causa di tossiemia o fino a che i disordini funzionali non daranno origine alla malattia organica, le crisi si susseguiranno.

 

Dott. J.H.Tilden, M.D da: ” La tossiemia causa primaria di malattia”

 

NON ESISTONO CURE

Da: “Mangiate secondo le leggi della natura” A. Mosseri

La natura torna normale quando vengono abbandonate le cattive abitudini. Non ci sono cure nel senso generalmente inteso l’unico rimedio è la rimozione delle cause. Qualsiasi cosiddetta malattia è costruita entro la mente ed il corpo da abitudini malsane. La follia alimentare e dietetica sta provocando la richiesta da parte della gente di una dieta che curi le sue malattie peculiari. L’idea prevalente è che una qualsiasi cura possa guarire i reumatismi o un’altra malattia. La dieta o il cibo, comunque, non ne curerà alcuna.

Legge del potere recuperatore

Enunciato:
il potere ricuperatore è inerente alla materia vivente.

Sviluppo:

i processi vitali sembrano essere animati da una intelligenza somatica che li guida verso un fine determinato per il più grande benessere dell’essere vivente. Lo stesso adeguamento dei mezzi disponibili verso un fine gioioso si riscontra, ciò è degno di nota, nelle condizioni anormali che possono accadere nel corso della vita. Allora il corpo, per correggere una situazione difficile, si ammala. Gli organi improvvisano sempre dei mezzi adeguati a fronteggiare ogni nuova situazione.

Nessun farmaco, nessuna tisana, nessuna radiazione, nessuna sostanza possiede un potere guaritore. Questo potere è insito nella natura vivente. Non è trasferibile da una persona all’altra.