CULTURA ABORIGENA


Gli aborigeni di Gran Canaria erano una comunità che si dedicava all'agricoltura e che viveva anche di bestiame e pesca. Nella Gran Canaria di oggi si può visitare il gigantesco silos del Cenobio de Valerón. Un rifugio di grotte dove si conservava il grano. I nativi dell'isola mettevano il grano al sicuro in spazi inaccessibili come in questo Cenobio.






 

La comunità aborigena era basata principalmente in grandi villaggi con struttura semi-urbana. Oggi si puó vedere un buon esempio di questo nel Parco Archeológico delle grotta dipinte di Gáldar.. Essi inoltre abitavano in grotte o abitazioni arrotondate  scavate nel terreno, costruite in pietra e coperte con legno.

 




Il Mondo Aborigeno rappresenta un grande parco culturale delle Canarie, con villaggi aborigeni: storia, costumi e stile di vita degli antichi abitanti dell'isola.

 









Il Sito archeologico del Lomo de Los Gatos nel Pueblo di Mogán, è un luogo unico, dal momento che presenta case di epoche diverse, a partire da più di duemila anni fa, che si trova situato in contesto incomparabile ai piedi della spiaggia.




Il sito archeologico di Cuatro Puertas è una grotta scavata a mano in un antico cono vulcanico a 300 metri di altezza sul livello del mare, nel quale troverete uno dei siti archeologici più importante, più grande e spettacolare dell'isola di Gran Canaria.

4 puertas generale4 puertas

areasacrificale





Il Museo Canario si trova nel quartiere di Vegueta nel comune di Las Palmas de Gran Canaria. Nelle sue sale potrete ammirare un'ampia raccolta testimonianza della popolazione aborigena di Gran Canaria. Notare che questo museo è uno dei più completi al mondo per resti di scatole craniche.