ALCUNI LUOGHI DA VISITARE IN GRAN CANARIA
 


ROQUE NUBLO
Tejeda,
Al vertice di Gran Canaria, è un bellissimo posto. Un villaggio che appare e scompare, come per magia, in un mare di nuvole. Un piccolo grande posto, vicino al cielo, dove guardare l´imponente Roque Nublo, il paesaggio lunare che lo circonda e l'oceano di pini ed alberi che sembrano cadere a dove la vista si perde.





PUERTO DE MOGÁN
MOGAN
 Al sud dell'isola, in una delle zone con il miglior clima dell'arcipelago canario. Puerto de Mogán è uno dei luoghi più pittoreschi del sud di Gran Canaria. Un luogo perfetto per trascorrere qualche tempo bevendo qualcosa sotto le case colorate che sono allineate accanto al molo. Le finestre sono decorate con bouganville e ibiscus e accanto al molo é costruita l'urbanizzazione su piccoli canali d'acqua che riempono di fascino il quartiere dei pescatori.

 



DUNAS DE MASPALOMAS
San Bartolomé de Tirajana
Un gigantesco mare di sabbia dorata che nasce dove nessuno si sarebbe aspettato. Ai piedi dell'oceano! Un mare di dune che copre la costa sud dell'isola con bagnanti e surfisti. La spiaggia ha tratti solitari e isolati, dove praticare nudismo.    
 



PUERTO DE LAS NIEVES
Agaete
Paesino di pescatori situato a nord-ovest dell’isola...Una delle attrazioni della zona è il dito di Dedo de Dios o Roque Partido, formazione rocciosa che assomiglia a un dito umano che sorge difronte alla costa.
 







CASCO DE TERORcasco de terror
TEROR
Nel cuore dell'isola. Lo troverete dopo aver percorso le strade che si snodano all'interno di Gran Canaria. Teror è uno dei punti di interesse dell'isola, da dove si trova un ricco patrimonio architettonico e artistico e le celebrazioni festive e culturali che vi si svolgono, che include il popolare mercato della domenica.
 







VEGUETA
Las Palmas de Gran Canaria.
Le stradine del quartiere antico di Vegueta hanno più di 500 anni. Hanno visto passare pirati e costruttori di cattedrali. E da Colombo fino ad oggi, naviga una vecchia tradizione che obbliga tutti a visitare, almeno una volta, il quartiere storico di Vegueta. Ciò che troverete saranno alcuni dei musei più interessanti di Gran Canaria.
 





BARRANCO DE GUAYADEQUE
Agüimes e Ingenio
La valle di Guayadeque è un gioiello naturale, condiviso dai comuni di Ingenio e Agüimes, sotto i palmeti della valle si può trovare una lunga scia di impronte che rimandano agli antichi abitanti delle isole. Anche nota per il gran numero di case-grotta, per una cappella e diversi ristoranti scavati nella roccia. La flora della valle è indigena con numerose specie endemiche delle Canarie e macronesiche.  
 



AGÜIMES
La cittadina Villa de Agüimes si trova nel sud-est dell'isola. Il centro storico di Agüimes è uno dei più antichi delle isole Canarie e che meglio conserva lo stile tradizionale. Agüimes conserva il sapore antico nelle sue strade, nell'architettura delle sue case e nella struttura della Villa stessa, oltre nelle sue tradizioni.

 


BANDAMA
Las Palmas de Gran Canaria
La Caldera di Bandama è una caldera vulcanica di grandi dimensioni e ripide scarpate, situato nel nord-est dell'isola. Assieme al Pico di Bandama rappresenta il monumento naturale di Bandama, che a sua volta appartiene al paesaggio protetto di Tafira. È stato originata da un processo vulcanico di natura esplosiva che potrebbe essere iniziata fra 4.000 e 5.000 anni fa. Questa caldera è profonda circa 216 metri con un diametro di circa 1.000 metri. È situato a 574 metri di altitudine ed è uno delle più grandi caldere delle isole Canarie. Il Pico e la Caldera di Bandama costituiscono un insieme di grande valore scientifico; essendo dichiarato dall’Istituto tecnologico Geominerario di Spagna come un punto di interesse geologico.
 


TELDE
San Juan
Per visitare il centro storico della città di Telde, si deve necessariamente fare una passeggiata nel quartiere di San Juan, che costituisce il nucleo fondatore della città. I principali edifici civili e religiosi sono situati nei dintorni della Plaza Mayor e la primitiva chiesa di San Juan Bautista. Il quartiere di San Francisco, è una visita da non perdere, un quartiere costituito da strade strette che è caratterizzato da basse case con tetti spioventi e lunghe pareti intonacate, disposte in un contesto urbano di strade ciotolate, strette e labirintiche, che ricordano i centri storici andalusi. Il quartiere prese il nome di San Francisco nel 1610, quando l'ordine francescano edificó il convento e la Chiesa, proprio nella zona più alta del quartiere. Ricordi di questo tempo sono le croci che si possono trovare lungo le strade, punti dove si è celebrata la via crucis dei frati francescani. Telde raggiunge anche il mare tra scogliere e spiagge di lava triturata. Nei suoi quasi dieci chilometri di costa si trovano le spiagge di La Garita, Melenara, Salinetas, Ojos de Garza e Tufia.

 


Dopo aver visitato queste bellezze naturali e storiche potrete rilassarvi in uno dei numerosi centri SPA che si trovano sull’isola.